Informazioni Inarcassa: CUMULO

In data 28/03/2018, l’Adepp (Associazione degli Enti Previdenziali Privati) ha approvato lo schema di convenzione INPS-Adepp in materia di cumulo e totalizzazione.
La convenzione firmata da Inarcassa, è già stata inoltrata all’INPS.
A partire dalla prossima riunione di aprile, la Giunta Esecutiva potrà deliberare le prime pensioni in cumulo.

A seguito della circolare INPS del 12/10/2017, il giorno successivo, con un’amplissima condivisione dal Comitato Nazionale dei Delegati (riunione CND del 13/10/2017), Inarcassa è stata la prima Cassa ad aver approvato e poi trasmesso ai Ministeri vigilanti il pacchetto di norme applicative.

Si ricorda che la possibilità della “pensione in cumulo” è stata introdotta per i liberi professionisti con la legge di stabilità 232/2016.
La pensione in cumulo consente di accorpare contribuzioni frutto di carriere discontinue, accreditate in più Enti di Previdenza obbligatoria (INPS, INPDAP, Casse professionali, Gestione Separata INPS) in una unica prestazione pensionistica. L’opportunità del cumulo gratuito si aggiungerà, dunque, ad altre forme di “accorpamento” quali la ricongiunzione e la totalizzazione.

Fino ad oggi il cumulo gratuito per i professionisti è restato in fase di stallo. Mancava infatti un accordo tra Casse di previdenza e Inps sul costo di gestione della pratica di cumulo.
Ora, con l’accordo sottoscritto, questa fase di stallo sembra superata.
Per dettagli e ulteriori infomazioni:
https://www.inarcassa.it/site/home/newsletter/contenuti-speciali/articolo7370.html

Il delegato ingegnere inarcassa, per la provincia di Bologna: ing. Franca Biagini